We are open everyday from 9 a.m. till 7 p.m.

Il Boschetto di Pan

La certificazione

LA CERTIFICAZIONE

L’ Art. 6 della Legge n. 4/2013 prevede la costruzione di un processo volontario di accreditamento attraverso l’emanazione di una NORMA tecnica sulla SINGOLA attività professionale effettuata dall’UNI (Ente Nazionale di Unificazione)

La Norma Tecnica UNI 11592 definisce i requisiti in termini di conoscenze, competenze e abilità per l’identificazione degli Artiterapeuti

La certificazione è un atto mediante il quale l’organismo di certificazione, una terza parte indipendente e imparziale, dichiara che una determinata persona possiede i requisiti necessari e sufficienti per operare con professionalità in conformità alla Norma tecnica UNI afferente al proprio profilo professionale.

La “certificazione” di qualità non va confusa con l’attestazione che le associazioni professionali possono rilasciare ai propri iscritti ai sensi degli artt. 4, 7 e 8 della legge 4/2013, in quanto essa può essere rilasciata solo da un organismo di certificazione accreditato da ACCREDIA ai sensi del regolamento europeo 765/2008.
La certificazione consente la successiva attribuzione del coefficiente EQF. Tale Quadro Europeo delle Qualifiche è, infatti, definibile come la griglia internazionale di referenziazione per la convalida dei risultati dell’apprendimento (formale, non formale e informale) negli Stati membri dell’UE, dagli stessi adottata come piattaforma unica in seguito alla Raccomandazione UE del 23 Aprile 2008, al fine di incoraggiare e agevolare la libera circolazione nel mercato unico di beni e servizi.
SIAF Italia ​ha sigla​to​ un importante accordo con l’organismo di certificazione riconosciuto da ACCREDIA, KIWA Cermet, divenendo di fatto Sede d’Esame per la Certificazione di Artiterapeuti.
Il socio professionista potrà ottenere la certificazione da parte dell’OdC Kiwa Cermet ad un prezzo molto vantaggioso rispetto ad altri professionisti del settore (esterni a SIAF).
Il professionista potrà mantenere la certificazione nel corso degli anni solo se

  • avrà rispettato i criteri e le norme deontologiche della nostra Associazione di Categoria;
  • avrà continuato a lavorare mettendo in atto le proprie capacità, conoscenze e abilità;
  • non avrà subito denunce penali (presentazione del certificato dei carichi pendenti).

Anche la certificazione ha una scadenza: dopo tre anni, la certificazione potrà essere rinnovata superando un test di valutazione da parte di Kiwa Cermet.